Civitavecchia propone la cabina di regia

Il Ministero dell’Interno pubblica ogni anno un avviso pubblico a valere sul FAMI (Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione), un fondo finanziato per il 50% dalla Comunità europea e per il 50% dallo Stato italiano. 
Il Comune di Civitavecchia si propone come capofila di un progetto di partenariato in cui ha coinvolto diverse città e capoluoghi della nostra regione, le relative ASL, la Regione Lazio e la facoltà di Sociologia della Sapienza. Intendiamo proporre una cabina di regia regionale, un’analisi dei territori, una formazione importante per il rafforzamento delle competenze dei lavoratori degli enti pubblici. 
Si tratta dell’utilizzo di fondi pubblici per incrementare le competenze del nostro personale. Cosa che abbiamo promosso e fatto in questi 5 anni: migliorare il personale tecnico del servizio sociale, aumentando e rafforzando le loro competenze, proponendo tanti corsi di formazione tra i quali uno in lingua dei segni, informatizzando il servizio sociale e tanto altro, volto ad incrementare i servizi all’utenza che si rivolge 365 giorni l’anno.
A volte prima di parlare bisognerebbe informarsi, anziché sparare a casaccio pur di fare demagogia elettorale

Daniela Lucernoni
Vice Sindaco

Se ti piace fallo sapere al mondo: